CLUB ALPINO ITALIANO
Delegazione Abruzzo

 
   
 

SUMMIT FOR PEACE

II Club Alpino Italiano al servizio della pace. E' quanto stanno cercando di realizzare alcuni soci CAI con un progetto alpinistico/umanitario denominato "Summit for Peace" (la cima per la pace).
Locandina dell'iniziativa 

Il progetto, della durata di tre anni, è strutturato in tre parti. La prima riguarda la "Giornata nazionale della cima per la pace", e prevede, da parte di tutte le sezioni CAI e altri appassionati di montagna, la salita sulle montagne "di casa" con una bandiera "alpinistica" della pace (la bandiera è già stata ideata), affiancata da quella del Club Alpino Italiano. Lo scopo è quello di tenere vivo e aumentare la sensibilità della gente sul problema della pace (si ricordi che oggi i conflitti ancora in atto nel mondo sono più di 30, e di molti di questi non viene mai parlato). La prima manifestazione è prevista per il 18 maggio 2004, e vuole essere un segno di riconoscimento al Sommo Pontefice, Giovanni Paolo II, che tanto sta facendo per la pace, nel giorno del suo compleanno. Molte le iniziative previste nella domenica più vicina a tale data, o in un periodo più favorevole alla salita dei vari 4000 delle Alpi.

Anche la seconda parte presenta lo stesso obiettivo, con manifestazioni però di maggior richiamo e che escono dai contini del nostro Paese per abbracciare il mondo intero. Le montagne sulle quali verrà fatta sventolare la bandiera della pace saranno infatti la massima elevazione di ogni continente, e cioè il Monte Vinson in Antartide, il Kilimanjaro in Africa, la Piramide Carstensz in Oceania, l'Elbrus in Europa, il McKinley in Nord America, Aconcagua in Sud America e Everest in Asia.

Chi porterà sulle vette la bandiera saranno delle squadre di alpinisti rappresentativi di tutta Italia, alle quali si uniranno degli esponenti locali affinchè il messaggio della pace giunga chiaro anche nei loro Paesi. Le salite avverranno nell'arco di due anni, a partire dall'inverno 2004-2005.

La terza parte riguarda invece la creazione di un fondo di solidarietà che tiene conto soprattutto dei bambini colpiti dalla guerra. A questo verranno devolute parte delle sponsorizzazioni delle salite extraeuropee e i proventi della vendita di bandiere e bandierine, cartoline, T-shirt, e altro materiale divulgativo legato all'intero progetto. Naturalmente, anche le beneficenze saranno ben accolte.

Per saperne di più:

Venerdi' 23 Aprile 2004 - alle ore 21.00  -  presso cinema teatro Excelsior di Erba  ci sarà la Presentazione del  Progetto SUMMIT FOR PEACE

Il progetto è anche presente su internet al sito  www.cimedipace.org nel quale è possibile digitare direttamente i dati di adesione sulla scheda appositamente approntata.

Referenti sul territorio:
Eugenio di Marzio (335-6011055), responsabile per l' Appennino Centro Meridionale, Gino Della Casa (010-3724180), per l'Appennino Settentrionale, Alberto Rè (335-6228131), per le Alpi Occidentali, Oreste Forno (031-610270) e Guido Basilio (335-8201486). Alpi Centrali, Franco Giacomoni (0461-810275) e Vittorio Corà (339-5844280) per le Occidentali, Egidio Bona ( 031-860651), responsabile di segreteria, Mario Chiappini ( 031 64 15 20 ), responsabile gestione Internet, Giorgio Spreafico, comunicati stampa, Roberto Serafin, redattore Lo Scarpone, notiziario Club Alpino Italiano, Anna Clozza ( 0341-360923 ), gruppo Geo CAI, Giorgio Vassena, rapporti con l' Università.

 
pagina di
filippo di donato